Stefano Fusi. La volpe alla Ciribiciaccola


L’ho appena vista. Era proprio lei, la volpe. Un cane avrebbe guardato, magari sarebbe venuto verso di me, aggressivo, curioso o giocoso secondo il carattere, oppure avrebbe guardato in direzione del proprietario. Lei (lui?) no, via subito in fuga senza tentennamenti, senza girarsi, coda gonfia ondeggiante, zampe elastiche. Un bellissimo color fulvo, leggera e silenziosa

Stefano Fusi: Wild Milano. Affori. Il Parco dell’ex Paolo Pini, il MAPP – Museo all’aperto e il Giardino degli Aromi


  Una città nella città, separata da un alto muro di cinta per impedire ai pazienti di uscire (e ai “normali” di entrare e vedere): era il “manicomio”. Oggi l’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini – con il MAPP – Museo d’Arte Paolo Pini – è uno dei luoghi più interessanti della città, una “follia” positiva

Stefano De Grandis: Dalla periferia al centro. Scenari di mutazione urbana – Laboratorio fotografico di strada


  Da Via Padova ai Caselli di Porta Venezia. Un taglio longitudinale, un attraversamento per riuscire a cogliere in un unica passeggiata i vari volti, diversissimi, della stessa città. Non una guida turistica, ma un accompagnamento per riscoprire la città con un occhio fotografico, attento a quello che, di solito, nella quotidianità ci sfugge. Lungo

Luca Crovi: La Milano dei delitti e delle pene


“Volete prevenire i delitti? Fate che le leggi sian chiare, semplici, e che tutta la forza della nazione sia condensata a difenderle, e nessuna parte di essa sia impiegata a distruggerle.” Cosi esprimeva Cesare Beccaria il giurista e filosofo milanese. Lungo i sentieri del suo “Dei delitti e delle pene” pubblicato nel 1765 e messo