Stefano De Grandis: Dalla periferia al centro. Scenari di mutazione urbana – Laboratorio fotografico di strada


 

Da Via Padova ai Caselli di Porta Venezia. Un taglio longitudinale, un attraversamento per riuscire a cogliere in un unica passeggiata i vari volti, diversissimi, della stessa città. Non una guida turistica, ma un accompagnamento per riscoprire la città con un occhio fotografico, attento a quello che, di solito, nella quotidianità ci sfugge.

Lungo il percorso, anche quest’anno, si svolgerà un laboratorio fotografico itinerante, con l’esplicito invito a fotografare quanto vedrete lungo il percorso, in base alle indicazioni dell’autore e fotografo Stefano De Grandis. Le foto migliori, che potranno essere inviate a info@passeggiatedautore.it saranno pubblicate sul sito di Passeggiatedautore

APPUNTAMENTO

Sabato 17

ore 10.30

MM2 Cimiano

8 euro

Info/Prenotazioni: info@passaggiatedautore.it – 3392220777

L’AUTORE

Stefano De Grandis, fotografo quarantenne, da vent’anni lavora principalmente a Milano occupandosi di attualità e seguendo gli avvenimenti di cronaca nazionale.

Parallelamente ha portato avanti in questi anni approfondimenti legati principalmente a temi sociali e ambientali. Sempre attento ai cambiamenti della società, non smette di indagare i risvolti strutturali, le cause e le conseguenze che questi mutamenti comportano.

Attualmente ricopre il ruolo di coordinatore dell’Agenzia Fotogramma, è docente presso il corso di fotografia e nuovi media del Cfp Bauer e si sta occupando di progetti personali legati al rapporto tra fotografia e letteratura. Collabora continuativamente con le pagine milanesi di Corriere della sera.

Foto Stefano De Grandis – LaPresse

IL LIBRO

Giorgio Fontana, Per legge superiore

Roberto Doni, sessant’anni, sostituto procuratore a Milano, moderatamente conservatore, ha una visione della giustizia legata alle regole e alle procedure. Tutto scorre liscio nella sua esistenza fino a quando una giovane giornalista entra di prepotenza nella sua vita professionale e gli fa assumere una visione delle cose del tutto diversa. Un libro che si colloca al confine tra la riflessione etica ed esistenziale, la denuncia civile e l’intreccio giudiziario. È lo stesso confine che Sciascia percorreva.

Libro ricco di spunti paesaggistici su Via Padova, che contrasta con i quartieri centrali di Milano.

Articoli sullo stesso argomento

LASCIA UN COMMENTO